home page
 
 

 


CURA DEL BIMBO DAVANTI ALLA TELEVISIONE
(ovvero: poca TV e con noi genitori)



Controllare che:

Ridurre il più possibile le ore di ascolto (il bambino italiano sta in media 4 ore davanti alla TV, troppe).

Limitare la visione ai programmi pomeridiani per ragazzi.

Controllare che cosa il bambino guarda. Vanno evitati i programmi:

Non permettere l’uso del telecomando: preferire i programmi registrati di cui si conosce già il contenuto.

Favorire la visione con gli altri bambini o con noi genitori: può essere una buona occasione per stimolare la discussione su quanto viene trasmesso. Questo è essenziale perché permette di attenuare i rischi di una esperienza passiva, unidirezionale (TV verso bambino e non viceversa) con una critica e uno sviluppo autonomo del proprio pensiero.

Non permettere che il bambino mangi davanti alla televisione: può perdere il controllo della quantità di cibo ingerito con maggior rischio di obesità. Spegnere quindi la televisione quando si è a tavola o il bimbo fa la merenda.

Stimolare comunque sempre interessi alternativi (gioco, vita all’aria aperta, sport, lettura, musica ecc.) e ricordare che la televisione non è una baby-sitter!
 

© 2002, Dr.Stefano Gorini www.pediatriapratica.it


torna su
home page