home page

COME EFFETTUARE PRELIEVO PER URINOCOLTURA
IN UN LATTANTE





  Lavarsi le mani

  Lavare accuratamente i genitali del bambino con acqua e sapone e sciacquare con acqua corrente.

  Risciacquare una seconda volta con soluzione fisiologica sterile e asciugare con garze sterili.

  Cercare di prendere le urine “al volo”cioè far urinare il bambino direttamente in un contenitore sterile, manovra non del tutto facile. Si può provare a stimolare la minzione in questi due modi: picchiettando delicatamente con due dita sulla pancina del bimbo a livello della vescica subito sopra il pube, oppure strisciando con un dito più volte a livello della colonna vertebrale. Si stimolano dei riflessi che dovrebbero portare alla minzione spontanea del bimbo.

  Una tecnica relativamente più semplice, che non soddisfa però i criteri di pulizia necessari (frequenti gli inquinamenti del campione di urine) e che pertanto non è consigliabile, consiste nell’applicare un sacchettino sterile. Questo sacchetto possiede un’apertura con adesivo e va fissato accuratamente alla cute intorno ai genitali. Se entro 30-45 minuti il piccolo non ha urinato il sacchetto va cambiato ripetendo le operazioni di pulizia.

  Appena si è riusciti a raccogliere il campione di urina riporlo direttamente in frigorifero a temperatura di +4°C nell'attesa di portarlo al laboratorio di analisi. In frigorifero comunque le urine si possono conservare anche fino a 12 ore per cui è possibile effettuare il tutto la sera precedente.

  Durante la raccolta delle urine il piccolo può bere o mangiare liberamente.

Va ricordato che sia il contenitore che il sacchettino sterile vanno reperiti in farmacia o presso il laboratorio analisi.

© 2002, Dr.Stefano Gorini


home page